Vendita dei parafarmaci online: ecco alcune regole da seguire

parafarmacia online

Il successo delle vendite online nel settore farmaceutico è un fenomeno in continua crescita: sono tanti i titolari che decidono di affidarsi alla realizzazione di un e-commerce di prodotti relativi alla salute e al  benessere. Non solo le farmacie online e le erboristerie possono cogliere questa opportunità, ma anche le parafarmacie riescono a trarne beneficio.

Se vuoi aprire la tua parafarmacia online esistono alcune regole da seguire per non uscire dalla legalità, ispirare fiducia nell’utente e aumentare le vendite. Ti offriamo i nostri suggerimenti per giostrarti in questo mondo e portare il tuo business su Internet.

Come aprire una parafarmacia online

Quello delle parafarmacie è un settore promettente: attualmente in Rete è possibile reperire tutti i prodotti trattati da questo tipo di esercizio. Si parte dagli integratori alimentari, che come abbiamo spiegato in un articolo precedente hanno molta fortuna nelle vendite online, quello di prodotti per il corpo, dispositivi medici e apparecchi di ogni tipo, fino ai farmaci senza obbligo di prescrizione che dal 1 Luglio 2015 possono essere commercializzati online anche in Italia.

Questo tipo di medicinale può assumere tanti nomi (SOP, OTC o da banco) e include tutti i farmaci che possono essere acquistati senza ricetta. Sono chiamati da banco, perché si trovano in vista, solitamente nel retrobanco e non nei famosi cassetti della farmacia.

La vendita online dei farmaci SOP è una recente novità nel nostro Paese: fino a qualche anno fa era impensabile che un cliente preferisse affidarsi ad un negozio online per l’acquisto di prodotti tanto delicati, ma il trend è in crescita e anche l’Italia si è adeguata alla normativa europea che prevede la vendita di medicinali alle farmacie online che ottengono il bollino identificativo e completano la procedura stabilita dal Ministero della Salute.

Le linee guida sono state pubblicate il 25 Gennaio 2016 sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale e sul sito del Ministero. Da quel momento in poi farmacie e parafarmacie online hanno potuto avviare le pratiche per ottenere il logo identificativo ed essere inserite nell’elenco ufficiale dei siti autorizzati alla vendita di medicinali da banco online.

Non bisogna però confondere questi prodotti con quelli definiti come parafarmaci, ovvero tutti gli articoli che in qualche modo migliorano benessere e salute di un individuo o anche di un animale e che possono essere liberamente proposti da ogni tipo di e-commerce: apparecchi medici e dispositivi, prodotti omeopatici e fitoterapici, integratori, prodotti per la cura del bambino e degli animali domestici. Tutti questi articoli possono essere proposti in un e-commerce!

Di fatto, le attività necessarie per aprire questo tipo di attività sono identiche a quelle che deve seguire il titolare di una farmacia online.

Sei un farmacista e gestisci già una tua parafarmacia? Puoi espandere il tuo business su Internet! La nostra azienda è specializzata in e-commerce marketing nel settore farmaceutico. Possiamo aiutarti a realizzare il tuo progetto fin dalle prime fasi della sua realizzazione: scopri i nostri servizi dalla A alla Z!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Argomenti
  • Nessuna categoria
Archivi