Conviene vendere farmaci con i marketplace?

Vendere farmaci con i marketplace

Il rapporto tra marketplace ed e-commerce è, da sempre, ambivalente: da una parte esistono diversi vantaggi per chi vuole aprire un proprio negozio su siti come Amazon, dall’altra, è necessario tener conto anche dei lati negativi, specialmente per chi ha un e-commerce avviato o è a capo di una grande azienda.

Il problema si complica quando parliamo di vendere farmaci sul marketplace. Infatti, la presenza di questi prodotti sui colossi di vendita è proibita. Le farmacie possono ugualmente proporre altri articoli per la salute e il benessere.

Ma ne vale veramente la pena? Approfondiamo l’argomento!

Cosa sono i marketplace?

Amazon, eBay, fino ai più giovani Alibaba e Aliexpress: questi sono i nomi dei più grossi marketplace al mondo, capaci di fatturare milioni grazie anche ai venditori affiliati, chiamati merchant.

I marketplace ricoprono circa il 40% delle vendite online a livello mondiale, e i singoli venditori contribuiscono al loro successo. I marketplace offrono un servizio di affiliazione, che consente di ottenere così uno spazio per vendere prodotti e servizi.

Vendere farmaci sui marketplace

Come mostra lo studio di Casaleggio & Associati effettuato nel 2015, anche in Italia, il fenomeno del marketplace rappresenta una vera opportunità: è usato dal 33% delle aziende italiane.

Davanti a queste cifre viene difficile trascurare il fenomeno o, almeno, chiedersi se può essere utile per il proprio business. Vediamo, quindi, i pro e i contro dei marketplace, con un occhio particolare per il settore salute.

Perchè conviene vendere con i marketplace?

I vantaggi di un markeplace possono essere tanti. Questi sistemi possono essere una palestra molto utile per chi vuole esordire con un negozio online, perché consentono di:

  • Testare la richiesta del mercato. Se hai una farmacia fisica, sicuramente sai bene quali sono i prodotti che riesci a vendere meglio, le marche più acquistate o i prezzi giusti per la tua merce. Ma devi sapere che queste dinamiche su Internet possono essere differenti e i marketplace possono aiutarti a comprendere l’andamento del mercato online, in particolare il rapporto domanda-offerta e i prezzi medi.
  • Vendere online senza spendere troppo. Rispetto ad un e-commerce di salute e benessere che richiede un investimento importante, il prezzo per investire sui marketplace è basso. In genere viene richiesta una commissione per ogni vendita effettuata.
  • Prendere dimestichezza con le vendite a distanza ed in particolare con la logistica. Questo è un vantaggio importante, in particolare se non hai mai venduto online, con un marketplace puoi iniziare a comprendere come organizzare il magazzino, come funzionano i pagamenti a distanza e soprattutto come gestire la spedizione e la consegna dei prodotti.
  • Iniziare a osservare e costruire le schede prodotto. Su Amazon, per esempio, così come in un e-commerce personale, è necessario avere particolare attenzione per la foto del prodotto, per la descrizione e tutti i dettagli possono influenzarne la vendita. In particolare, i prodotti per la salute e il benessere devono avere descrizioni precise, perchè devono riuscire a rispondere a bisogni particolari e catturare gli utenti.
  • Ricevere feedback  e recensioni da parte dei tuoi clienti online. Tutti i marketplace riservano uno spazio importante alle opinioni dei clienti, che possono scrivere una recensione o lasciare, semplicemente, da una a cinque stelline. I pareri dei tuoi clienti sono sacri, loro possono spronarti a velocizzare le spedizioni o migliorare le schede prodotto. In poche parole, grazie a loro puoi capire dove migliorare.

Insomma, i vantaggi sono diversi, in particolare per chi deve fare conoscenza con un mondo un po’ complicato e diverso da quello di una farmacia fisica. Vediamo ora l’altra faccia della medaglia.

Perchè non conviene vendere sui markeplace?

Naturalmente non è tutto oro ciò che luccica: i marketplace hanno anche dei lati negativi che non possono essere trascurati da un merchant.

Ecco i maggiori svantaggi di questi canali di vendita:

  • Il guadagno è minore rispetto all’e-commerce. A parità di investimento, il guadagno rimane comunque più basso. Questa differenza è dovuta molti fattori: per esempio, un e-commerce è una piattaforma creata su misura per la tua farmacia.
  • Non hai personalità, il tuo negozio è solo uno tra i tanti: non è possibile personalizzare il tuo spazio e creare la tua identità. Questo, invece, puoi farlo perfettamente con un tuo e-commerce con un buon piano di marketing alle spalle.
  • In alcuni marketplace si perde il copyright dei contenuti, come i testi o le fotografie caricate.
  • I pagamenti avvengono dopo giorni: per esempio, su Amazon la merce è pagata dopo 20 giorni, mentre su Alibaba i tempi possono addirittura aumentare.
  • Il tuo spazio sul marketplace è un’occasione persa per il tuo e-commerce.

Pensiamo che la scelta di vendere in un marketplace non si debba decidere a tavolino, ma sia necessario valutare i pro e i contro di volta in volta, in base al tipo di e-commerce.

Come ben sai, vendere online farmaci è illegale nel nostro Paese, e perciò anche nei marketplace. Ma puoi proporre altri prodotti presenti nella tua farmacia.

Ecco una schermata della sezione Amazon dedicata alla Salute e Benessere. Trovi, circondati in rosso, tutte le categorie di prodotti in vendita:

Amazon Marketplace Salute Farmaci

Come vedi le tipologie merceologiche sono le più disparate: dall’alimentazione, ai prodotti per l’igiene dentale. Mancano naturalmente i farmaci, che solo dal 1 Luglio 2015 possono essere venduti anche online ma dentro gli e-commerce delle farmacie autorizzate.

Conclusioni: conviene vendere sui marketplace se hai una farmacia?

A nostro parere, i marketplace possono essere un trampolino di lancio per tutti i titolari che desiderano sperimentare le vendite online, ma la presenza su questi canali di vendita deve essere valutata attentamente caso per caso e soprattutto deve essere ben integrata in un piano di marketing.

Ora veniamo a te: ti conviene entrare in un marketplace? Noi possiamo darti la risposta: da anni aiutiamo le farmacie a scegliere i canali migliori per far crescere il proprio business. Studiamo, insieme a te, le strategie migliori da adottare, inclusa l’eventuale scelta di un marketplace per aumentare le vendite del tuo e-commerce o esordire con un’attività online:
scopri il servizio!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Argomenti
  • Nessuna categoria
Archivi